top of page

Quanto è importante l’attività fisica?

Lo sport e in generale l'attività fisica sono nostri preziosi alleati per il nostro benessere psicofisico.

Se ci pensiamo, l'attività fisica è messa alla base della nostra piramide alimentare della Dieta Mediterranea, proprio accanto alla Convivialità.

Se ci pensiamo, il nostro corpo è FATTO PER MUOVERSI, siamo esseri viventi, non oggetti inanimati... Ma ci sono svariati modi per intendere l'attività fisica.


È davvero semplice inceppare in meccanismi sbagliati, perchè si prende come assodato il fatto che l’attività fisica faccia bene e allora senza la giusta informazione, si pratica in maniera sbagliata, senza un senso e soprattutto in maniera esagerata.

E' per questo che è bene cominciare ad educarsi, a comprendere come poterla portare nella propria quotidianità, senza che essa diventi un'ossessione o un obbligo.

E' importante che l'attività fisica sia un momento per sè stessi, non una

punizione per quello che si è mangiato..


Quante volte siamo caduti nella trappola:

FAI 100 ADDOMINALI AL GIORNO E OTTERRAI UNA TARTARUGA DA PAURA.

CORRI 10 KILOMETRI AL GIORNO E PERDERAI UN KILO A SETTIMANA.

ALLENATI IN PALESTRA CON I PESI E DIVENTERAI UN BODYBUILDER CON LE GAMBE MARMOREE.

UTILIZZA LE BANDE ELASTICHE PER OTTENERE DEI GLUTEI PERFETTI.

Sappi che già solo scrivendo queste cose è stato difficile non mettersi a ridere/piangere.


LO SAPEVI CHE..

Tutte le cose che ho scritto nella pagina precedente sono solo alcuni dei miliardi di miti (FALSISSIMI) che dilagano nel mondo del fitness.

La società in cui siamo immersi, pur di guadagnare anche un solo centesimo, è disposta a mentire per poter "vendere cose che non esistono"

NB: ogni volta che leggi notizie di questo tipo su internet ricorda che non c'è niente di vero nell'estremo, soprattutto quando si parla di corpo.

ANDIAMO A SFATARE QUALCHE MITO....

Lo sapevi che fare 100 addominali al giorno non fa venire la "tartaruga", ma anzi, da degli stimoli completamente inutili alla nostra parete addominale perchè il "core" non viene sollecitato in maniera completa?

Lo sapevi che gli "addominali" vengono stimolati maggiormente in un allenamento in cui non vengono "reclutati" (ossia allenati in maniera diretta con esercizi mirati come ad esempio "crunch")?

In realtà spesso lo si ignora, ma gli addominali sono reclutati in ogni esercizio: in uno squat, nelle alzate laterali, in un shoulder press, in un esercizio a corpo libero, insomma, un po' ovunque.

Non mi credi?

Pensaci, gli addominali ci danno la stabilità nel nostro corpo.

Durante un esercizio, qualunque esso sia, dobbiamo avere una certa stabilità, dobbiamo mantenere una certa posizione.

Quel mantenimento della posizione è dato dalla "forza" dei nostri addominali

E ti posso garantire, che facendo 100 addominali al giorno... quello che perdi è tempo!

"Oh scienza, salvaci tu dalle bufale che

vediamo e sentiamo ogni giorno, AMEN."


MA QUINDI, ESISTE UN ALLENAMENTO PERFETTO, UNIVERSALE, GIUSTO?

Mi spiace deluderti ma.... NO.

Non esiste un allenamento universale che vada bene per tutti e dia gli stessi risultati a tutti (che poi, di che risultati dobbiamo parlare davvero?... Si, si... poi in questa guida parliamo anche di risultati, tranquilla, è importante parlare anche di loro!)

Non esiste un allenamento giusto perchè fondamentalmente ogni persona ha una genetica differente, una conformazione differente, uno stile di vita differente e soprattutto... dei gusti differenti!

Ma partiamo proprio dalle basi.

Non esiste nemmeno uno sport unitario.

Perchè ognuno di noi preferisce diverse discipline ed è importante che riconosca cosa faccia maggiormente al caso proprio.

C'è chi preferisce la danza, chi il nuoto, chi il tennis, chi la pallavolo, chi il judo, chi atletica, chi tutt'altro.

E questo magari può andare bene per te in questo momento, ma non tra qualche mese, o anno.

Il fatto è che siamo continuamente abituati a vedere sui social UN tipo di allenamento e finiamo con il credere che per tutti possa andare bene così!

Lo prendiamo come assodato, senza nemmeno chiederci se ci piaccia o meno, solo perchè la media delle persone che vediamo e che seguiamo lo fa e perciò pensiamo che possa andare bene di default per tutti.

Ricordati che qualsiasi sport va bene, purchè sia quello che piace davvero a te. Ho spesso sentito dire... Non mi piace allenarmi, lo odio, è un dovere per me. (Ovviamente non sto parlando in tema disturbi alimentari, su quello ci torniamo)

Io invece rilancio la patata bollente con... "Sei sicura di aver provato qualcosa che ti piace davvero?".. Continua a scoprire nuovi sport, il tuo corpo troverà ciò che ama!

"Se non ti piace l'allenamento standard che fanno tutti, non sei sbagliata, semplicemente hai altri gusti, e va benissimo così, ci sono tanti altri sport da provare"


PIU' NON E' MEGLIO!

Quando ci si approccia all'attività fisica, soprattutto se non seguiti da un professionista, si ha la tendenza a non comprendere i reali bisogni, a non comprendere in che termini declinare l'allenamento, quanto e come farne, gli esercizi e l'assetto corretto.

E' per questo (e non solo) che si ha bisogno di affidarsi ad un coach.

E sì, è bene affidarsi ad un coach anche quando non si hanno particolari obiettivi.

Dilagano tantissime bugie, tantissimi allenamenti non studiati a fondo, tantissimi video di esercizi che non hanno senso, spiattellati su internet alla portata di tutti e rischiano davvero di nuocere alla salute delle persone.

Per non parlare del "più è meglio".

NO.

Più non è meglio.

Il meglio è una programmazione fatta ad hoc per la persona, tenendo conto del suo stile di vita, tenendo conto del suo lavoro, tenendo conto di quelli che possono essere i suoi punti più deboli, i suoi dolori fisici e via dicendo.

Altro aspetto fondamentale, di più NON è meglio perchè il corpo deve avere tempo per il recupero, per il rifornimento di energia.

L'allenamento è uno stimolo stressorio nei confronti del nostro corpo.

Non voglio utilizzare temi troppo scientifici ma, per farla breve: Quando ci alleniamo, diamo uno stress al corpo rispetto alla sua condizione di omeostasi, di equilibrio in cui si trova.

Per far fronte a questo stimolo di stress, il corpo mette in atto una serie di reazioni metaboliche e ormonali ed è importante perciò dare al nostro corpo nutrimento adeguato e completo, è importante dargli il riposo e favorire il recupero in toto.

Altra cosa fondamentale, di più NON è meglio perchè può portare a infortuni da stress, a dolori inaspettati, a condizioni di overtraining (sindrome da sovrallenamento che porta a danni anche permanenti nella persona senza possibilità di ripresa totale talvolta) che possono essere davvero pericolose per il soggetto.

Potrei andare avanti all'infinito ma la sostanza è... PIU' NON E' MEGLIO!


Invece di concentrarti sul fare di più, comincia a chiederti come ti fa stare davvero quel tipo di allenamento e la qualità del tuo allenamento!



62 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page