top of page

Alimentazione sana o rapporto sano con l’alimentazione?

Aggiornamento: 10 mar 2023

Ultimamente si è alla disperata ricerca di un'alimentazione sana con proposte di ogni genere nell'ambito della nutrizione e del benessere, ma come nasce un'alimentazione sana?

Il primo e imprescindibile elemento è il rapporto con il cibo.

La ricerca non dovrebbe dirigersi ossessivamente verso il "cibo sano" ma verso un "rapporto sano" con il cibo.



Non per caso infatti l'ortoressia sta dilagando negli ultimi anni, se ti stai chiedendo cosa sia l'ortoressia è un disturbo alimentare caratterizzato proprio dall'ossessione per il cibo sano e pulito, ossessione che condiziona pesantemente la nostra vita e il nostro benessere psicofico.


Quindi il primo passo è quello di imparare a conoscere se stessi e il cibo in modo neutro, senza pregiudizi sociali grassofobici e diet, questo ci permetterà di avviare un rapporto tra noi e il cibo in modo sincero, funzionale ed equilibrato.


La libertà nel rapporto con il cibo non deve spaventare come spesso succede, ma deve essere percepita come valore e strumento che contribuisce alle nostre scelte quotidiane, infatti proprio la libertà ci permette l'ascolto delle nostre esigenze e la capacità di soddisfarle.

Libertà, ascolto, consapevolezza sono i pilastri fondamentali del nostro stile alimentare, per arrivarci dovremo passare da altri strumenti come fiducia, accettazione, gestione emotiva, conoscenza della fame e della sazietà, gratitudine, tutti estremamente connessi tra loro.


L'obiettivo rimane sempre il benessere psicofisico, in cui salute mentale e fisica si uniscono necessariamente.


Le nostre abitudini alimentari saranno funzionali al nostro benessere psicofisico e determinate dai nostri strumenti giorno per giorno, perché le nostre esigenze cambiano ogni giorno, noi cambiamo ogni giorno. Non esistono regole assolute che possano realmente soddisfare la nostra salute psicofisica.




50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page