top of page

E se tu fossi la soluzione invece del problema?

Fin da bambine riceviamo insegnamenti e veniamo a contatto con ciò che il nostro nucleo familiare considera “valori”.

Generalmente ci viene richiesto di essere brave, calme, di studiare e usare la testa per non commettere errori; abbiamo modelli di riferimento e aspettative più o meno grandi da soddisfare, senza rendercene conto in modo consapevole durante l’infanzia.

Entrate nell’adolescenza è facile riconoscere le regole (e metterle in discussione!) ma non accade altrettanto per quei valori.


Ti senti indietro, esclusa, diversa se non raggiungi obiettivi che magari nemmeno ti appartengono ma ormai hai interiorizzato.

Passi ore ad analizzare il tuo corpo, a capire come cambiarlo pur di averlo “più conforme”. Rispetto a che cosa?

A canoni di bellezza e di successo irraggiungibili.

Ti preoccupi di deludere gli altri ma non poni altrettanta cura se si tratta di te e delle tue priorità perché non riesci nemmeno a dedicarti abbastanza tempo e spazio per esplorarle e darle alla luce.

Sei costantemente in affanno, preda di troppi impegni ed etichette che ti porti addosso.


Ti hanno insegnato a credere in te stessa?

E’ fondamentale per coltivare l’autostima, l’amor proprio, la fiducia che tu sia in grado di migliorare le tue abitudini e costruire giorno dopo giorno una vita che ti rispecchia.

Non hai nulla che ti manca o di sbagliato, nemmeno se negli anni hai sfogato le emozioni in modo malsano pur di esercitare il controllo su qualcosa. Puoi aver intrapreso percorsi fallimentari o sprecato occasioni ma adesso è ora di ripartire da te: sperimenta nuove potenzialità, diventando un’inedita versione di te.


Fai pratica con un dialogo interiore costruttivo perché ciascuno di noi diventa ciò che pensa e, soprattutto, ciò in cui crede.

Hai energie limitate ma anche il potere di orientarle nella direzione migliore per te.

Cambiare prospettiva ribalta il tuo ruolo: sei la soluzione, non il problema.

In una società che prova costantemente a farti sentire inferiore sfruttando i tuoi malesseri, osa credere che tu sia giusta per te stessa.

Allineata ai TUOI valori.


E’ difficile modificare un modus operandi ben consolidato e ammettere a voce alta di dover lavorare sulle proprie convinzioni personali...ma quanto si sta bene a seguire la propria piega, il proprio foglio anziché temere di uscire fuori dai bordi?

Insisti, meriti di stare bene.




168 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page